IL BATTESIMO DI CRISTO

| Categories:

di Piero della Francesca (cm. 167×116 National Gallery di Londra.)

L'opera

Gesù, in posizione frontale, sta ricevendo il battesimo da san Giovanni nel Giordano, mentre dal cielo è comparsa, in conformità col racconto evangelico (Matteo 3,16), la colomba dello Spirito Santo. Sottili striature d'oro rappresentano la luce divina che discende con la colomba. A sinistra, accanto a un grosso albero dal fogliame fitto, assistono alla scena tre angeli. A destra, più in lontananza, un altro battezzando si sta spogliando, mentre sullo sfondo sta passando un gruppo di sacerdoti greci.

Storia e origine

I tre angeli sulla sinistra della scena rappresentano la Trinità e la concordia, virtù che ha costituito un elemento fondamentale per la riunificazione delle Chiese d’Oriente e d’Occidente, per il Concilio di Firenze che si tenne nel 1439 e che costituì punto di svolta per questa storica riappacificazione. I personaggi sulla destra sullo sfondo fanno sempre riferimento alla riunificazione delle due chiese citate in precdenza: i loro vestiti orientali ricordano palesemente il seguito dell’imperatore Giovanni VIII Paleologo, l’imperatore di Bisanzio e massima autorità nella Chiesa d’Oriente.

Il confronto tra ieri e oggi

A sinistra, l'attuale paesaggio. In primo piano il fiume Marecchia con dietro la fascia di basse colline che va da Maciano ad Antico. All'orizzonte, da destra, Monte San Marco, al centro, un piccolo rilievo senza nome e a sinistra, Monte della Croce. Sul fondale è rappresentato un piccolo borgo fortificato e, a destra, una torre. Si tratta di un modello di cittadella fortificata, verosimilmente Borgo San Sepolcro, città natale molto cara la pittore che, anche in altre opere viene inserita. Si potrebbe ipotizzare che rappresenti "la sua firma" per rimarcare l'autore dell'opera e il legame profondo con la sua città. Visione speculare. Gli elementi che compongono la cresta del fondale sono gli stessi della Resurrezione sempre di Piero della Francesca (Balcone di Pugliano) ma ripresi dal versante opposto e con diversa prospettiva.